Lifestyle in Dubai

(in arabo: دبيّ‎, Dubay, dal probabile significato "strisciare" o "lucertola" o "piccola locusta") è una città di circa tre milioni di abitanti, capitale di uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti. Si trova a sud del Golfo Persico nella Penisola araba.

Dubai è situata sulla costa del Golfo Persico degli Emirati Arabi Uniti, approssimativamente sul livello del mare. L’emirato di Dubai confina con Abu Dhabi a sud, Sharjah nel nord-est e con il golfo Persico lungo tutta la sua costa occidentale. Hatta, un’exclave minore di Dubai, è circondata da tre lati dall’Oman, mentre confina con gli emirati di Ajman a ovest e di Ras al-Khaima a nord.  Dubai si estende su una superficie di 4.114 km2, che costituisce un notevole ampliamento oltre la sua iniziale superficie di 3.900 km2 prima degli interventi di bonifica.
Dubai si trova all’interno del deserto Arabico, tuttavia la topografia di Dubai è significativamente differente da quello della parte meridionale degli Emirati Arabi Uniti in quanto buona parte del paesaggio di Dubai è caratterizzato da dune sabbiose, mentre i deserti rocciosi caratterizzano tipicamente la parte meridionale del paese

Ma vediamo, com’è la vita a Dubai?

Avere conoscenza di come è lo stile di vita, le eventuali opportunità di lavoro, come si vive all’interno di una determinata società che sembra così diversa dalla nostra o anche semplicemente come si svolgono le giornate è fonte di molta curiosità!

Nell’immaginario collettivo o per chi non ha mai avuto occasione di poter visitare Dubai, questa città, che ricordiamo il nome è della città ma che tanti la identificano nell’intero stato degli Emirati Arabi Uniti, si pensa ad un mondo fuori dal comune: lusso, macchine, yacht, soldi… ed in effetti è cosi!

Dubai è la città dalle mille culture, dai tanti Affari, c’è chi la definisce la Svizzera del Medio Oriente e chi pensa anche che sia un Paradiso Fiscale per riciclare soldi sporchi o altro me è sbagliato. Molti non sanno che gli Emirati Arabi Uniti da quando le indagini sul triste attentato dell’undici di settembre 2001 portarono a conoscenza che uno degli attentatori era di Ras al-Khaima le attenzioni delle Entità Investigative che si occupano di Antiriclaggio Mondiale da allora vagliano sotto le lenti di ingradimento ogni singola transazione di denaro che avviene negli Emirati.

Questo significa che tutti i movimenti finanziari negli Emirati sono da ritenersi chiari e trasparenti.

Paradiso Fiscale? Forse si ma intendere sul fatto che le tasse sulle società sui redditi e sulle persone sono veramente esigue. Quello che si paga in termini di tassazione a Dubai e negli Emirati in genere, veramente non può essere oggetto di lamentele da parte dei cittadini.

Oltre alla popolazione Araba la presenza di stranieri in Dubai è davvero significativa, tanti continuano ad arrivare ogni mese per nuove opportunità di lavoro o per cercare lavoro. Diverse le nazionalità presenti: Italiani, Inglesi, Americani, Australiani, Libanesi, Indiani, Pakistani, Filippini…
E’ proprio questo l’aspetto più bello di Dubai, avere ogni giorno la possibilità di incontrare e confrontarsi con gente proveniente da tutti i Continenti del mondo! Nonostante tale esperienza arricchisca molto dal punto di vista umano e culturale, dall’altro può essere oggetto di alcune “difficoltà” soprattutto all’inizio. Difficoltà a livello linguistico, tutti parlano principalmente l’inglese ma è un Inglese “maccheronico” un inglese facilmente comprensibile e che paradossalmente aiuta un pò tutti i turisti e non solo.

Forse difficoltà a livello comportamentale, gesti o espressioni per noi comuni possono essere percepiti a volte in modo diverso e viceversa, quindi è bene essere informati sulle leggi, usi e costumi della realta locale (ma il Team di Loyager Voyager è in loco per questo).

La nostra missione è aiutare le persone senza esperienza nei luoghi che essi vogliono visitare, a dargli sicurezza nei viaggi
e completa soddisfazione dei loro itinerari.

Il Team di Lovely Voyager

Lovely Voyager Video

Aeroporto di Dubai.
Dai uno sguardo dell' ingresso del
Terminal 3: "Emirates"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.